Il 16 Settembre 2021 è stato siglato l’accodo tra Aran e parti sociali che prevede che la volontà di adesione al Fondo nazionale pensione complementare Perseo-Sirio possa essere confermata anche tramite silenzio-assenso (nonché è stata stabilita la disciplina del recesso da parte del lavoratore), in attuazione dell’art. 1, c. 157, della legge 205/2017.

Dopo l’assunzione, e nei successivi 6 mesi, il lavoratore ha la possibilità di:

  • comunicare la volontà di adesione al Fondo,
  • comunicare la volontà di non adesione,
  • non fornire alcuna comunicazione: in questo modo, a decorrere dal primo giorno del mese successivo alla scadenza dei 6 mesi, si realizza l’iscrizione automatica mediante silenzio-assenso,
  • in caso non si sia manifestata alcuna volontà (e quindi il lavoratore sia stato iscritto automaticamente al Fondo), avvalersi del diritto di recesso entro 30 giorni, senza costi e senza motivazione.

Ambito di applicazione:

  • personale a tempo indeterminato, in servizio alla data di sottoscrizione dell’accordo,
  • in servizio dal 1° Gennaio 2019 nelle P.A. destinatarie del Fondo Perseo-Sirio (anche alle Autonomie Locali),
  • neo-assunti a decorrere dal 17 settembre, ai quali l’Amministrazione deve fornire una chiara, puntuale ed esaustiva informativa sul Fondo e sulle modalità di adesione (specificando anche la modalità di adesione mediante silenzio-assenso).

Non si applica:

  • personale in mobilità tra le Amministrazioni,
  • personale in comando o altra forma di assegnazione temporanea,
  • personale che ha beneficiato di una progressione di carriera,
  • personale che mantiene il regime di TFS.

Ai lavoratori assunti tra il 2 Gennaio 2019 e il 16 Settembre 2021, l’Amministrazione dovrà trasmettere la comunicazione contenente tutte le informazioni entro il 15 Novembre 2021.

Le P.A., entro il 10 di ogni mese, dovranno comunicare al Fondo Perseo-Sirio i nominativi dei dipendenti iscritti per silenzio-assenso, e il Fondo comunicherà a questi l’avvenuta adesione, sottolineando la possibilità di recedere entro un mese. Se il dipendente non dovesse comunicare il recesso entro il mese successivo, l’adesione al Fondo sarebbe da ritenere confermata (con attivazione a partire dal secondo mese successivo alla comunicazione da parte del Fondo).

In conclusione, il dipendente avrà 7 mesi totali per scegliere se aderire o meno al Fondo Perseo-Sirio.

La pensione integrativa è pagata in parte con contributi versati dal datore di lavoro, in parte dal lavoratore stesso.

Grazie alla previdenza complementare, i lavoratori potranno ricevere un importo pensionistico simile all’ultimo cedolino paga percepito.

Fondo Perseo-Sirio

Condividi